L'evento è terminato in data 30 Novembre 2019 alle ore 23:00.

Naviga all'interno del portale e trova nuovi eventi di tuo interesse!

Condividi con gli amici

Altri eventi a Faenza

Spettacolo teatrale "Pezzi di vetro" a Faenza

Domenica 15 Dicembre • 21:00

Ridotto del Teatro Masini

The Yoricks - Intermezzo comico - Teatro Tascabile Faenza

FaenzaSpettacoliSabato 30 Novembre 2019 • Ore 21:00

Sei clown, sei monaci-scheletro, si riuniscono, insieme ad angeli, leoni e cavalli, per fare della morte un circo surreale. “The Yoricks” inizia con una scarpa che piove da chi sa dove, dall’alto, forse da un cielo umano fatto di aerei che bombardano e di sirene da guerra, o forse dal piano di sopra. Prosegue seguendo il ritmo delle grandi gags del circo.
E' un circo dell’anima, mescolanza di malinconia, riso, paura della morte, nostalgia. é una dichiarazione d’amore ai mitici clown del passato, da Foottit et Chocolat ai Fratellini, al grande Charlie Rivel, ai Fratelli Colombaioni: un omaggio che il Teatro Tascabile fa alla loro storia e alla
loro arte. Il clown è un grande mito sommerso del teatro novecentesco.
Per il TTB un tema che periodicamente torna ad imporsi.
Questo spettacolo è anche l’ultimo atto di una trilogia e di una lunga ricerca sulla danza macabra: “Amor mai non s’addorme. Storie di Montecchi e Capuleti” (2009), “Rosso Angelico. Danza per un viaggiatore leggero” (2014), e ora “The Yoricks” (2019).
Abbiamo voluto declinare la morte in tutte le sue varianti, tragica, drammatica, e comica. Forse perché lo spirito del tempo decreta che il teatro, oggi, è un fenomeno residuale. Celebrarne i fasti dall'aldilà – e ora tornare al teatro partendo dal riso, che è il suo grado zero – ha rappresentato per noi una denuncia, e una provocazione.
Alla fine dello spettacolo, dietro i teschi cos“ allegramente sorridenti riappaiono i volti sudati degli attori. In ossa e carne. E forse in questi volti sta il senso di uno spettacolo che si apre con la dichiarazione di non avere né senso né storia.

Attori: Alessia Baldassari, Giuseppe Chierichetti, Antonietta Fusco, Ruben Manenti, Alessandro Rigoletti, Caterina Scotti, Maurizio Stefania
Coordinamento artistico: Tiziana Barbiero
Luci: Lorenzo Bucci
Suono: Fabio Vignaroli
Consulenza musicale: Maurizio Stefania, Osvaldo Airoldi – Officine Schwartz
Consulenza alla scenografia: Lu“ Angelini e Paola Serafini - La Voce delle Cose
Organizzazione: Elena Donda, Giada Martinelli, Emanuela Presciani

︎Dopo lo spettacolo a seguire dialogo fra artisti e spettatori moderato dal critico teatrale Michele Pascarella.

-
︎ UN TEATRO SENZA MURI
Un teatro senza muri vuole aprirsi non solo a un nuovo pubblico, ma cerca di facilitare la frequentazione con modalità che diano a tutti i cittadini la possibilità, anche economica, di esserne parte. Continuiamo quindi con la formula proposta negli ultimi anni: non chiediamo di pagare un biglietto, ma di contribuire in maniera volontaria dopo la visione dello spettacolo, come segnale di consenso e di vicinanza, un regalo, non un obbligo.
A ciascuno secondo le sue possibilità.

︎ INFORMAZIONI
Per info e iscrizioni ai laboratori: 0546 622999
Per gli spettacoli i posti sono LIMITATI, consigliamo di prenotare:
telefono 0546 622999
sul sito alla pagina http://teatroduemondi.it/appuntamenti/
il giorno dello spettacolo allo 331 1211765

︎ PROGRAMMA COMPLETO
https://teatroduemondi.it/wp-content/uploads/2019/10/pieghevole-tdm-1920_web.pdf

-
Il TTB Teatro tascabile di Bergamo – Accademia delle Forme Sceniche soc. coop. sociale è stato fondato nel 1973 da Renzo Vescovi sulla via aperta dal Teatr-Laboratorium di Jerzy Grotowski e dall’Odin Teatret di Eugenio Barba.
Ha la sua sede a Bergamo Alta, nell’ex-Monastero del Carmine, dove svolge la sua attività di teatro-laboratorio sviluppando la ricerca intorno al teatro in spazi aperti, al teatro-danza orientale, alla pedagogia ed alla drammaturgia dell’attore.
Caratteristica del Teatro tascabile di Bergamo è quella di essere un “teatro di gruppo”.
Lo contraddistingue un lavoro che si svolge su un piano di interazione complessiva dei suoi membri, secondo il costume delle botteghe d`arte rinascimentali: non una “compagnia” ma un gruppo di persone unite da un costante lavoro quotidiano, relativo non solo alla preparazione di uno spettacolo, ma anche a tutto ciò che allo spettacolo sta intorno, realizzando specifici ed autonomi processi creativi non immediatamente “produttivi”, ma tali da determinare anche una parallela e continua elaborazione culturale.
Dopo la scomparsa del fondatore e regista Renzo Vescovi (2005) il TTB inizia un cammino verso forme di regia collettiva, continuando la creazione di spettacoli al chiuso e all’aperto e la progettazione di iniziative culturali in collaborazione con Enti locali, nazionali ed esteri.

https://www.teatrotascabile.org

-

teatroduemondi casadelteatro unteatrosenzamuri stagioneteatrale2019 teatro faenza

Data

Dal
Al

Luogo e Indirizzo

Faenza
Via Oberdan 7a
Casa del Teatro