Condividi con gli amici

Altri eventi a Santarcangelo di Romagna

Fino alla Fine del Mondo a Fuori Stagione a Santarcangelo di Romagna

Venerdì 21 Febbraio • 21:00

Fuori Stagione

Come Crepe nei muri a Fuori Stagione Santarcangelo di Romagna

Santarcangelo di RomagnaSpettacoliSabato 07 Marzo 2020 • Ore 21:00

Teatro Due Mondi
COME CREPE NEI MURI

con _Angela Pezzi _Maria Regosa _Renato Valmori _Tanja Horstman _Denis Campitelli _Federica Belmessieri
regia Alberto Grilli
drammaturgia Gigi Bertoni
direzione musicale Antonella Talamonti
produzione Teatro Due Mondi - progetto Creative Europe MAUERSPRINGER

"Soltanto una società matura e cosciente può superare la paura della diversità, e aprirsi alla costruzione di un futuro diverso".
.........................................

BIGLIETTO UNICO Euro 10 | RAGAZZI FINO A 18 ANNI Euro 5 | Riduzione soci Coop Euro 9 | Abbonamento 40 Euro

Prenotazioni: Ufficio Santarcangelo dei Teatri Via Costa 28 tel. +39 0541 626185 | 338 3997613 INFO http://www.teatropatalo.it FB Fuori Stagione

La serata sarà riscaldata dal vino offerto da Approdo Mediterraneo

FUORI STAGIONE è Un progetto a cura di Teatro Patalò in collaborazione con Santarcangelo dei Teatri e il Comune di Santarcangelo di Romagna, con il contributo della Regione Emilia Romagna.

Main sponsor Coop Alleanza 3.0 Ranieri auto Ristorante Zaghini Santarcangelo Procar S.r.l.
...................................

Storie di viaggi, di uomini e donne che partono e si ritrovano ad attraversare frontiere, e dei muri che a volte vengono costruiti su queste stesse frontiere. Non c’è un luogo definito (e dichiarato) dove tutto accade, proprio perché quel che accade può essere situato in numerose, sempre più numerose parti del mondo. Il muro qualche volta è una protezione, più spesso una limitazione, o una vera e propria restrizione.
Perché questo è il racconto dei nostri tempi, di quello che sta succedendo ora nelle nostre teste e sulla nostra pelle. Sensazioni e sentimenti più che ragionamenti. Un racconto che non ha uno sviluppo e non ha una fine, non vede una fine; ma che parte saldamente dalla convinzione che soltanto riuscendo a infiltrare i nostri sentimenti, i valori – davvero come crepe nei muri – forse riusciremo a minare quella solidità, quella graniticità di indifferenza e odio che oggi ci appare indistruttibile, forse riusciremo ad indebolirla fino a provocarne il crollo...
Allora forse sarà possibile costruire un finale a questo spettacolo e alla Storia che sia di umanità e di solidarietà.
Perché soltanto una società matura e cosciente può superare la paura della diversità, e aprirsi alla costruzione di un futuro diverso.

Data

Dal
Al

Luogo e Indirizzo

Santarcangelo di Romagna
Fuori Stagione