Condividi con gli amici

Alla Scoperta dell’Olio Extravergine di Oliva Bagnacavallo

Villanova di Bagnacavallo, BagnacavalloTempo LiberoLunedì 24 Febbraio 2020 • Ore 20:30

Molti di voi sanno quanto il tema dell'OLIO sia caro a noi di Slow Food in quanto l’olivo e l'olio di oliva sono stati al centro di miti, religiosità e storia delle civiltà del Mare Nostrum fino a diventare il simbolo della dieta mediterranea e della sua cultura di riferimento.
Slow Food si impegna affinché il nostro cibo quotidiano diventi sempre più buono, pulito e giusto e lo fa su due fronti: il primo riguarda la necessità di tutelare e far emergere le produzioni agroalimentari che vanno in questa direzione; il secondo, strettamente connesso al primo, riguarda la necessità di trasmettere al consumatore i migliori strumenti per una scelta consapevole.
Spinti da queste motivazioni abbiamo organizzato  un ciclo d’incontri sul tema dell'olio a partire dalla tecnica di degustazione fino a mettere a confronto i diversi oli che si producono nelle diverse Regioni Italiane.
Questa prima serata si propone di fornire le informazioni di base necessarie per comprendere, dagli aspetti agronomici e produttivi a quelli chimici e ovviamente sensoriali, la tecnica di degustazione degli oli extravergini di oliva.
L’assaggio sarà mirato a riconoscere i principali sentori che si possono ritrovare nell’olio, sia positivi che negativi.
La serata non è una cena, ma una degustazione che prevede la possibilità di assaggiare diverse tipologie di oli.

Ci accompagneranno in questo nostro percorso Gianluca Tumidei (Tenuta Pennita) produttore dell'unico olio del Presidio Slow Food presente in Emilia Romagna e Matteo Bonoli membro del Comitato di Assaggio Professionale della Regione Emilia Romagna e collaboratore dal 2006 con il Dipartimento di Scienze degli Alimenti e docente per assaggiatori professionisti di olio d'oliva.

Lunedì 24 Febbraio alle ore 20:30
presso la nostra sede di via della Chiesa, 17 a Villanova di Bagnacavallo
"Alla Scoperta dell'Olio Extravergine"
Relatori della serata: Gianluca Tumidei e Matteo Bonoli

Costo della serata € 10,00 per i soci Slow Food e € 12,00 per i non soci

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA PER I SOLI 25 POSTI DISPONIBILI:
oppure 3474524084
ENTRO E NON OLTRE IL 21 Febbraio

L'IMPEGNO DI SLOW FOOD PER L'OLIO: IL PRESIDIO

La filiera dell’olio extravergine di oliva racchiude in sé tutta la complessità della missione di Slow Food per l'olio. Da una parte troviamo un mercato dominato dai grandi marchi commerciali che hanno interesse a comunicare al mondo dei consumatori esclusivamente il prezzo, con una legislazione (e una burocrazia) che non fanno alcuna distinzione fra piccole realtà produttive e grandi marchi commerciali. Senza dimenticare che, periodicamente, frodi e furbizie commerciali vanno a esasperare il clima di sfiducia che già aleggia in chi prova a rispettare l’etica produttiva e le regole del gioco.

Dall’altra parte abbiamo molti produttori locali che, nonostante ciò, continuano a mantenere in vita l’immenso patrimonio olivicolo nazionale, facendo leva su oltre 500 cultivar autoctone che popolano gli oliveti delle aree più vocate della nostra penisola. È un modello di produzione virtuoso perché assicura tutela del paesaggio e dell’ambiente e garantisce produzioni di pregio qualitativo non riproducibili nelle dimensioni industriali.

Per Slow Food è fondamentale rilanciare il proprio impegno per sostenere questo modello di produzione, impegnandoci ancora di più. Perno del nostro lavoro è il Presidio nazionale dell’olio extravergine. Questo Presidio è una testimonianza del fatto che l’olivicoltura basata su oliveti secolari di cultivar locali e portata avanti con tecniche produttive sostenibili è fortemente a rischio. Al tempo stesso, si propone di richiamare l’attenzione sulla qualità degli oli prodotti, attraverso il contrassegno dei Presìdi e l’etichetta narrante, ovvero una descrizione dettagliata del processo che rende peculiari e inconfondibili certe produzioni.

Data

Dal
Al

Luogo e Indirizzo

Villanova di Bagnacavallo ( Bagnacavallo )
Via della Chiesa 17
Slow Food Godo e Bassa Romagna