L'evento è terminato in data 23 Maggio 2016 .

Naviga all'interno del portale e trova nuovi eventi di tuo interesse!

Ti conviene andare in spiaggia con Marina

Condividi con gli amici

Altri eventi a Forlì

Falls - Donare diventa un'arte a Forlì

Dal Venerdì 06 Ottobre • 21:00

Teatro Diego Fabbri

Paese di Produzione: Europa Forlì

ForlìSpettacoliLunedì 23 Maggio 2016

L’idea è quella di raccontare l’Europa con le sue contraddizioni, peculiarità, eccezioni e farlo attraverso il cinema. “Paese di Produzione: Europa” perché ogni film che presenteremo è stato prodotto in un paese europeo con la volontà di andare in controtendenza con le dinamiche attuali di distribuzione dove la maggior parte dei film che oggi vediamo in tv o al cinema sono di produzione USA.
L’obiettivo è instillare nei partecipanti la curiosità di ricercare una bellezza più vicina ai nostri canoni e meno artificiale di quella oltre oceano.

°°Lunedì 23 maggio ore 21:00°°
"Non sposate le mie figlie!" (Qu'est-ce qu'on a fait au Bon Dieu?) diretto da Philippe de Chauveron

Vive la France!
Vive la France dove un matrimonio su quattro è misto.
Vive la France dove un arabo, un ebreo e un cinese che cantano all'unisono La marsigliese non imbarazzano, ma commuovono.
Vive la France che riunisce ogni fascia di pubblico, dalla banlieue fino ai salotti très chic, grazie a commedie oneste che risvegliano un pensiero, sollevano un dubbio.
Commedia francese che gioca sull'identità, la differenza, la religione, il razzismo e naturalmente i matrimoni misti.

Il film verrà presentato dalla professoressa Roberta Pederzoli, docente di lingua e traduzione francese dell'Università di Bologna
_

°°Martedì 24 maggio ore 20:30°°
"Bloody Sunday" (Bloody Sunday Project) diretto da Paul Greengrass

Il giorno passato alla storia come “Bloody Sunday” ha segnato l'inizio della guerra civile armata in Irlanda del Nord. Il film ricostruisce gli eventi di quel giorno, il 30 Gennaio 1972, in cui a Londonderry tredici persone furono uccise e quattordici ferite dai colpi sparati dai soldati inglesi sui cittadini inermi che manifestavano contro il decreto del governo inglese che autorizzava gli arresti preventivi.

Con questo film si andranno ad affrontare altre manifestazioni violente avvenute in Europa e diventate poi pellicole.
_

Mercoledì 25 maggio ore 20:30
"Ida", diretto da Paweł Pawlikowski

Polonia, 1962. Anna è una giovane orfana cresciuta tra le mura del convento dove sta per farsi suora: poco prima di prendere i voti apprende di avere una parente ancora in vita, Wanda, la sorella di sua madre. L’incontro tra le due donne segna l’inizio di un viaggio alla scoperta l’una dell’altra, ma anche dei segreti del loro passato. Anna scopre infatti di essere ebrea: il suo vero nome è Ida, e la rivelazione sulle sue origini la spinge a cercare le proprie radici e ad affrontare la verità sulla sua famiglia, insieme alla zia. All’apparenza diversissime, Ida e Wanda impareranno a conoscersi e forse a comprendersi: alla fine del viaggio, Ida si troverà a scegliere tra la religione che l’ha salvata durante l'occupazione nazista e la sua ritrovata identità nel mondo al di fuori del convento.

Relatore: Adam Kruk, critico cinematografico polacco, giornalista, e docente. Collabora con diversi periodici culturali in Polonia (“Film”, “Kino”, “Filmweb.pl) ed all’estero (“Images”, “Iskusstvo Kino”, “Schegge”). Corrispondente dei festival europei del cinema (Berlinale, Venezia, San Sebastian). Ideatore dei progetti culturali ed educativi (Polish Cinema for Beginners, Flaneur Kulturalny), programmatore del Brave Festival a Breslavia. Insegna presso l' Università di Silesia Bassa, conduce incontri e proiezioni di film all' Academia del Film a Breslavia. Per il suo lavoro ha vinto Gran Premio di Krzysztof Metrak per i giovani critici cinematografici.

Vi invitiamo a restare anche dopo la fine dei film per poter continuare a parlarne a riguardo con il relatore.
A seguire ci sarà un piccolo buffet.

Marina App

Data

Dal
Al

Organizzatore

Koiné Forlì

Luogo e Indirizzo

Forlì
Via Valverde 15
Koiné

Indicazioni per arrivare all'evento