L'evento è terminato in data 29 Aprile 2016 alle ore 21:00.

Naviga all'interno del portale e trova nuovi eventi di tuo interesse!

Ti conviene andare in spiaggia con Marina

Condividi con gli amici

Movimento Centrale Dance Happening Rimini

RiminiSpettacoliVenerdì 29 Aprile 2016 • Ore 19:00

La danza come arte aperta a tutti - Venerdì 29 aprile 2016, alle ore 19.00 nella piazza Cavour di Rimini - musica dal vivo con Alberto Bruschi, Berenice Delacour, Enrico Giunta, Federico Lapa.

"Per la maggior parte della storia dell’umanità si è sempre danzato all’aperto per ore ed ore, in radure, piazze, sagrati o all’interno di aie, fino ad arrivare al giorno d’oggi con sale da ballo, club, teatri, scuole, auditorium o discoteche. Quest’anno proponiamo di fare un passo verso la natura celebrando la Giornata Mondiale della Danza in luoghi aperti: strade, piazze, parchi, stadi, spiagge, parcheggi, qualsiasi spazio aperto ovunque purché ci sia il cielo come tetto.
La voglia di ballare è un impulso naturale e a modo loro i ballerini onorano la natura: lasciando che l’energia cosmica scorra dentro i loro corpi si mettono in contatto con l’Universo. Nel corso dell’anno insegniamo danza, facciamo prove e ci esibiamo tra quattro mura. In questa giornata speciale dedicata alla danza, facciamo la differenza esibendoci o insegnando a chiunque, anche al freddo o sotto la pioggia, su un terreno sconnesso o con il vento che ci ruba la musica! La bellezza di questi movimenti e la gioia dipinta sui nostri visi rallegreranno i cuori dei passanti radunati intorno a noi in curiosa spontaneità."
Prof. Alkis Raftis, Presidente del Consiglio Internazionale di Danza, CID UNESCO Parigi

Il 29 aprile si festeggia in tutti i paesi del mondo la Giornata Internazionale della Danza, promossa dall'International Dance Council dell'UNESCO. In questa data si celebra la nascita di Jean-Georges Noverre (1727-1810), il più grande coreografo della sua epoca, il creatore del balletto moderno.
Ogni uomo è un danzatore, ha detto Rudolf Laban. E allora possiamo scendere in piazza a testa alta con la nostra danza, non classificabile secondo una tecnica, senza l’obbligo di decifrarne lo stile. La gente che danza fa riflettere sull’importanza del movimento in relazione all’energia stessa di chi danza: la cosa importante non è lo spettacolo, ma l’energia della danza di persone comuni.
Da bambino non sapevo cosa fosse la danza, ma essa nasceva in me in maniera naturale e gioiosa. Quasi istintiva. Con il tempo mi sono reso conto che la danza insegna a comunicare e ad aprirsi agli altri.
Ora so che tutto è danza. La gente danza mentre cammina, corre, s’incontra per strada, mentre si muove con il suo stile abile o differentemente abile. Tutti danzano, anche se non lo sanno. Andiamo incontro alla vita con il movimento, anche se non ne siamo consapevoli. Danziamo con ogni movimento che facciamo, con ogni respiro, con ogni battito del cuore. Solo così possiamo restare nel ritmo.
Con tutti questi elementi voglio comporre una danza di umanità dove tutti possono danzare, gli uni accanto agli altri. Non conta l’età anagrafica, l’etnia, il sesso o il virtuosismo. La danza è una scrittura creativa che vive dentro ciascuno di noi. Alcuni scelgono di condividerla con il pubblico, altri preferiscono ballare per sé. Noi, oggi, desideriamo danzare per noi e per gli altri, perché la danza è l’unico linguaggio che si possa parlare in questo mondo senza creare incomprensioni: è il linguaggio di tutti i corpi, specie dei bambini e degli animali.
Voglio dedicare questa Giornata Internazionale della Danza a noi tra noi
Claudio Gasparotto

Marina App

Data

Dal
Al

Organizzatore

Movimento Centrale Danza & Teatro

Luogo e Indirizzo

Rimini
Piazza cavour

Indicazioni per arrivare all'evento