L'evento è terminato in data 14 Aprile 2016 alle ore 16:00.

Naviga all'interno del portale e trova nuovi eventi di tuo interesse!

Condividi con gli amici

Altri eventi a Cesena

Festival Internazionale di Poesia e Arti Sorelle a Cesena

Dal Venerdì 31 Marzo • 21:00

Studio di Scultura Leonardo Lucchi

Mostra itinerante PAEA - L'alternativa in pratica a Cesena

Dal Mercoledì 05 Aprile • 14:00

Macrolibrarsi Store

Rocca Gira e Gioca per Pasqua presenta Viaggi nel tempo a Cesena

Domenica 16 Aprile • 17:00

Rocca Malatestiana Bene Comune

Viaggi nel tempo: cavalieri medievali a Cesena

Domenica 30 Aprile • 17:00

Rocca malatestiana di cesena

Rocca Gira e Gioca presenta Viaggi nel tempo a Cesena

Domenica 30 Aprile • 17:00

Rocca Malatestiana Bene Comune

Mostra d'arte contemporanea "arterie" Cesena

CesenaArte & Cultura
Da Sabato 02 Aprile 2016 • Ore 18:00 a Giovedì 14 Aprile 2016 • Ore 16:00

Mostra d'Arte Contemporanea
-"ARTerie"-
Inaugurazione Sabato 2 Aprile ore 18.00

ESPONGONO: Virzì Patrizio, Nardi Lorenzo, Gardella Mavis, La Bruna Paolo, Giuliana Giuliani, Spatariu Contesina, Malafronte Mauro e Pastore Giovanni

Prende il via sabato 2 aprile 2016, ore 18.30, presso chiesa di Santa Cristina, Contrada Chiaramonti 50/51 a Cesena, la mostra di arte contemporanea “ARTerie – attraverso la linfa dei percorsi individuali”, un evento che “mette insieme” artisti apparentemente diversi, ognuno con una sua storia, un suo percorso, ma che esprimono inequivocabilmente la contemporaneità della loro arte.
Gli artisti partecipanti Virzì Patrizio, Nardi Lorenzo, Gardella Mavis, La Bruna Paolo, Giuliani Giuliana, Spatariu Contesina, Malafronte Mauro e Pastore Giovanni sono tutti relativamente giovani, provenienti e presenti sul territorio delle province di Ravenna, Cesena e Forlì a testimonianza di come, nonostante un crescente “disagio” nei confronti dell’opera contemporanea, che colpisce sia le Idee che il mercato dell’arte, vi sia ancora un continuo e rinnovato interesse per essa.
L’incontro attraverso materiali e tecniche diverse porta ad esperienze sensoriali diverse; le molteplicità vengono espresse attraverso l’unicità di ognuno, che diventa risorsa e linfa vitale del tutto.
E’ questo il motivo per cui sono stati invitati a partecipare all’evento artisti peculiari, fortemente caratterizzati e riconoscibili nelle loro opere; la libera energia di ognuno contribuisce ad arricchire l’esperienza personale di chi guarda.
Per info 349/3957709

Patrizio Virzì, di Cesena, porta avanti una sua singolare capacità pittorica, una sorta di indagine minuziosa della realtà, come attraverso una grande lente di ingrandimento perviene ad una visione realistica-Pop delle cose.

Lorenzo Nardi, di Cesena, è artista poliedrico che passa con estrema disinvoltura dal figurativo all’astratto, è come alla ricerca di uno spazio a sua misura esperimenta forme e colori, in una sorta di passione e amore-riverente per la pittura, intesa nella sua nomenclatura più classica.

Mavis Gardella, di S. P. in Vincoli-Ravenna, artefice di sculture cinetiche dal cuore vivo “di carne”, pulsanti, sculture viste come corpi meccanici e ingranaggi all’interno di reticoli che disegnano lo spazio vuoto. Opere, le sue, che ricordano le macchine di Leonardo e, al tempo stesso, sono al servizio di una visione filantropica del mondo.

Paolo La Bruna, pittore autodidatta di Forlì, dalla personalità introversa, esprime con straordinaria facilità la lezione dei pittori del primo novecento, in particolare le sue raffigurazioni richiamano le esperienze del cubismo, rifiorite di nuovi colori e a coniugare una sua personale visione “poetica” delle cose.

Giuliana Giuliani, di S. P. in Vincoli-Ravenna, perviene alle sue particolari “opere a rilievo” dopo gli studi di architettura effettuati allo IUAV di Venezia; i suoi lavori sono “spessi” di materia e manifestano una mediazione psicologica per la figura; si presentano come bassorilievi colorati “specchio dell’anima” e volti silenti”.

Contesina Spatariu, che risiede a Forlì, è artefice, con la sua pittura, di una visione della realtà che ricorda un po’ le opere di Andy Warhol; i suoi colori “improbabili” si propongono come una diversa “fotografia” della realtà.

Mauro Malafronte, di Lavezzola-Ravenna, porta avanti una sua indagine personale della materia e dei colori attraverso le sue opere astratte, dove dominano il bianco e il nero, ma anche colori primari, dosando così l’idea di movimento insieme ad una definizione tridimensionale dello spazio.

Giovanni Pastore, nato a Salerno ma imolese di adozione, è abile acquerellista; il suo passato di esperienza come incisore gioca un ruolo importante nel dosare i chiaro-scuri; i suoi lavori sono ricchi di dettagli e particolari che svelano così la grande sensibilità dell’autore.

Data

Dal
Al

Organizzatore

Lorenzo nardi

Luogo e Indirizzo

Cesena
Chiesa di santa Crisrina

Indicazioni per arrivare all'evento

Sito web Cesena