L'evento è terminato in data 15 Ottobre 2017 .

Naviga all'interno del portale e trova nuovi eventi di tuo interesse!

Condividi con gli amici

Fausto melotti Longiano

LongianoArte & Cultura
Da Sabato 15 Luglio 2017 a Domenica 15 Ottobre 2017

Inaugurata lo scorso 15 luglio, la mostra "Fausto Melotti e Roma" è curata da Giuseppe Appella e allestita alla Fondazione Tito Balestra onlus, nelle sale del Castello Malatestiano di Longiano.
Realizzato con la collaborazione del MIG. Museo Internazionale della Grafica di Castronuovo Sant'Andrea (PZ), l'allestimento comprende 5 sculture dal 1962 al 1984, 6 ceramiche degli anni 1951 e 1952, 43 opere su carta (acquarelli e tempere) dal 1937 al 1985 e 69 opere grafiche (acqueforti e litografie) datate 1973-1982.

Le opere in mostra testimoniano, attraverso un percorso che copre quasi un cinquantennio, i rapporti dell'Artista con la Città eterna, infatti: 'A Roma ' scrive Appella ' si consolida l'amicizia con Persico e Bardi, si fissano i primi contatti con de Chirico e de Pisis, si pongono le basi della decisa opposizione, poi portata avanti da 'Il Milione', alla cultura ufficiale rappresentata dal 'Novecento' della Sarfatti, la difesa della musica pura e dei suoi musicisti Casella e Malipiero prima, Petrassi poi, la futura collaborazione a "Quadrante" (1933). Negli anni a venire, il trasferimento definitivo a Roma, e il contatto più diretto e continuo con l'antico, coincide con il periodo più bello della vita di Lina e Fausto Melotti, intramezzato, tra il 1976 e il 1983, dalle grandi mostre alle Scuderie della Pilotta di Parma (1976), al Castello del Buonconsiglio di Trento (1977), al Palazzo Reale di Milano (1979), al Forte del Belvedere di Firenze (1981), alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma (1983), e nel 1985 dalla Presidenza dell'Accademia Nazionale di San Luca.

Punto di riferimento è L'Arco. Studio Internazionale d'Arte Grafica, in via Mario de' Fiori 39/a, al centro tra la sua casa e il suo studio, dal 1970 spazio di incontro per scrittori, artisti, stampatori ed editori di grafica di tutto il mondo, e, dal 1980, sede redazionale delle Edizioni della Cometa.

Qui Melotti ritrova gli amici di una vita, gli scrittori persi di vista e quelli che avrebbe voluto conoscere, Vanni Scheiwiller spessissimo a Roma per motivi di lavoro. Soprattutto, gli fanno corona quelli del gruppo "Forma 1" (Accardi, Consagra, Dorazio, Perilli, Sanfilippo, Turcato) che nel 1947 non sapevano neppure chi fosse, gli amici appena arrivati da Parigi o da New York, gli scrittori di rilievo, i giovani artisti, più generazioni messe insieme: Fazzini, Maccari, Sinisgalli, De Libero, Toti Scialoja e Gabriella Drudi, Carla Lonzi e Marisa Volpi, Lorenza Trucchi, Savelli e Gentilini, Mezio, Tito e Anna Balestra, Gatto, Rotella, Zavattini, Andrea e Pietro Cascella, Mario Nigro, Santomaso, Dadamaino, Stefano D'Arrigo, Memo e Puci Petroni, Gaio Fratini, Penna, Pirro, Sacripante, Sonego, Vivaldi, Franchina, Bonuglia, Bernari, Guerra, Assadour, Jorn, Appel, Bradley, Clavé, Jim Dine, Pierre Lecuire, Piza, Murilo Mendes, Music, Sciascia, Calvino, Ortega, Attilio Bertolucci, Strazza, Messagier, Bram Van Velde, Henry Goetz, Ronald Searle, Lorenzetti, Nunzio, Tirelli. Si potrebbe continuare ma è sufficiente per dare un'idea di cosa si muovesse a Roma, intorno a Melotti, in quegli anni, e come Roma fosse totalmente diversa da quella che Flaiano aveva chiamato capitale dell'apatia e dell'indifferenza'.

l'evento si svolge dal 15/07/2017 al 15/10/2017
Giorni di chiusura: lunedì
Orario: da martedì a domenica e festivi: 10.00-12:00 e 15.00-19.00 lunedì chiuso, solo per il mese di agosto: 16.00-20.00. La biglietteria chiude mezz'ora prima
Ingresso: a pagamento
Tariffa intera: € 7,00
Tariffa ridotta: € 5,00; speciale € 3,00
nfo: tel. 0547 665850 -

Maggiori dettagli e informazioni sull'evento.

Data

Dal
Al

Luogo e Indirizzo

Longiano
Corte Carlo Malatesta, 1
Castello Malatestiano di Longiano

Indicazioni per arrivare all'evento