L'evento è terminato in data 20 Agosto 2016 alle ore 23:30.

Naviga all'interno del portale e trova nuovi eventi di tuo interesse!

Condividi con gli amici

Altri eventi a Cesena

Finalissima Riot Battle - Special guest Morbo a Cesena

Venerdì 26 Maggio • 21:00

Riot caffè

Sohn + l i m / acieloaperto a Cesena

Mercoledì 05 Luglio • 20:00

Acieloaperto

Devendra Banhart / acieloaperto a Cesena

Lunedì 10 Luglio • 20:00

Acieloaperto

Primal Scream / acieloaperto a Cesena

Sabato 15 Luglio

Acieloaperto

Eugenio in Via di Gioia al Salotto del Custode Cesena

CesenaConcertiSabato 20 Agosto 2016 • Ore 19:30

Il Salotto del Custode
inizio serata 19.30
inizio concerto 21.30
ingresso offerta libera

Sabato 20 Agosto

Eugenio in Via di Gioia

Il loro disco d’esordio “Lorenzo Federici” (Libellula) è uscito a dicembre 2014 ed i giovanissimi torinesi Eugenio In Via Di Gioia, già vincitori del premio della critica all’ultimo Premio Buscaglione, stanno facendo parlare moltissimo di sé. Il primo videoclip “Argh!” presentato in anteprima sul sito de La Stampa e uno showcase nella redazione del quotidiano, le due pagine di intervista su Rockerilla, l’approfondimento su Il Manifesto, fino ad arrivare allo showcase live a Music Club su Radio 1 a Marzo 2015, alla partecipazione alla compilation "Sotto il Cielo di Fred" in compagnia di Brunori Sas, Dente, Perturbazione e molti altri e all'invito a partecipare come ospiti al Premio Leo Ferrè a giugno 2015. A luglio 2015 inoltre tre loro canzoni si collocano al primo, secondo e terzo posto come brani più ascoltati a Torino su Spotify ed esce il loro nuovo video “Non Ancora”, selezionato da MTV New Generation e presentato in anteprima su Vevo.

Ma è sul palco che la giovane band torinese è travolgente e dà il meglio di sè, dimostrazione evidente il primo posto come rivelazione live 2014-2015 nella classifica KeepOn, il loro pubblico che continua a crescere ed il primotour che si è prolungato per oltre un anno con quasi 100 date in tutta la Penisola e molti sold out. Ad aprile 2016 la band intraprende inoltre il proprio primo tour europeo, frutto della vittoria del Premio KeepOn dell'anno precedente, che tocca Francia, Belgio, Olanda e Germania. Un disco ed un live che partono dalla strada - gli Eugenio In Via Di Gioia nascono come buskers - e dalla tradizione delle balere, dello swing e del folk italiano fino ad arrivare al nu-folk inglese di questi ultimi anni, reinterpretando la tradizione e rivestendola di un realismo che legge con amara allegria i nostri tempi. Chiunque li abbia visti dal vivo almeno una volta ne è rimasto colpito, provare per credere.

EUGENIO IN VIA DI GIOIA – “Lorenzo Federici” (Libellula) – estratti di recensioni

“La travolgente formazione torinese in meno di due anni ha fatto un percorso strepitoso: non solo sono stati protagonisti di alcuni dei più importanti festival italiani nell’ultima estate, ma sono stati eletti vincitori del premio della critica al Premio Buscaglione.” (La Stampa)

“Arriva da quattro giovani torinesi una delle proposte più fresche di questa stagione. Dopo un ep andato a ruba, "Lorenzo Federici" è un album denso di canzoni memorabili, come se i Mumford and Sons fossero scesi dal piedistallo e avessero passato qualche serata con Gaber e Jannacci. Ironia, sorprendente consapevolezza e un suono denso di personalità fa di questo esordio una sorpresa assoluta. Ne sentiremo parlare” (Rockerilla)

“Origini busker, i ragazzi si divertono con il folk, il nu folk britannico, le atmosfere da balera, vestendole di testi che trascinano al sorriso. Ventenni al lavoro, dai quali si attendono conferme alle buone premesse e promesse” (Il Manifesto, 4 stelle su 5)

“Il loro folk è un mischione piacevole dei Mumford and Sons e Rino Gaetano, Gaber ed Edoardo Cremonese. Nelle loro canzoni si alternano jazz e tango, divertissement, Hello Kitty e i concerti che iniziano tardi. Il loro mondo, fatto di gag e cartelli, incornicia canzoni ritmate e divertentissime. A differenza però di molti gruppi analoghi, di derivazione demenziale e teatrale, loro risultano poco macchiettistici. Alcune canzoni sembrano piccole poesie di Guido Catalano, recitate in maniera affiatata e sfacciata da tutta la band. Non mancano momenti riflessivi, come la splendida “Non Ancora”, e la sfuriata quasi a-là Ministri “padrone dacci fame, abbiamo troppo da mangiare” di “Il mondo che avanza”. (KeepOn – recensione del concerto di Roma a Le Mura)

“Torinesi, esordienti, che partono da un folk rock tradizionale, in busker style, che però invece di farsi retoricamente barricadero sceglie la strata dell’ironia. Argh! suona come uno scherzo alla They Might Be Giants” (Blow Up)

“Partendo da un’intensa attività di busking, gli Eugenio in Via Di Gioia sono stati capaci di radunare attorno a loro una fitta coltre di fedelissimi che non li lascia mai sprovvisti di supporto. I testi godono di una maturità e di una fantasia che sorprende per la potenza delle immagini evocate. Innegabile l’influenza di un cantautorato italiano che sopravviveva solamente nelle rughe e nei dischi di papà, ora rinnovato e rivestito di un abito fresco, moderno e innovativo. Il tutto unito ad un umorismo che si esprime al meglio tramite scelte esilaranti e genuine che i nostri ragazzi sono riusciti a riportare dal palcoscenico allo studio con eccellente maestria." (Impatto Sonoro)

“Gli Eugenio in Via di Gioia sono tante cose, sono spensieratezza e orecchiabilità a primo impatto, cosa che ve li farà ascoltare fino allo sfinimento e canticchiare sotto la doccia, e sono riflessione e denuncia infilate sotto la porta, quando meno te l’aspetti, un po’ come quando il tuo migliore amico ti comunica ridendo che la tua vita e’ una merda, sono insomma maledettamente simpatici.” (Versus)

"Scanzonati in una giornata di sole a correre lungo gli ombrelloni della costa, tra natura incontaminata e pubblico presente, ma non affollante, carico di quella capacità di farti sentire a casa in un posto che non è più tuo. Ecco allora che la canzone d’autore di Gaber e Jannacci si scontra con la delicatezza di De André e De Gregori a ricreare una torta dai molti strati, dove le ciliegine sono proprio questi giovani torinesi che confezionano un lavoro esemplare, fresco e convincente." (Indie Per Cui)

Data

Dal
Al

Organizzatore

Rocca Malatestiana Cesena Bene Comune

Luogo e Indirizzo

Cesena
Via Cia degli Ordelaffi, 8
Rocca Malatestiana Bene Comune

Indicazioni per arrivare all'evento

Sito web Cesena