Condividi con gli amici

Altri eventi a Gambettola

Luka (NL) in concerto a Gambettola

Sabato 17 Novembre • 22:00

Ex macello

Michael Wookey (UK - FRA) in concerto a Gambettola

Sabato 01 Dicembre • 21:30

Ex macello

Elli de mon, mr deadly, isak suzzi, tdrock Gambettola

GambettolaConcerti
Da Sabato 24 Novembre 2018 • Ore 21:00 a Domenica 25 Novembre 2018 • Ore 02:00

SUPERMEGABOMBA! Tre concerti (Elli De Mon con il nuovo disco Songs of Mercy and Desire, fresco fresco di stampa) e dj set! Ne uscirete innamorati, amati e sudati!

Scaletta:
- Isak Suzzi in solo,
- Mr. Deadly one BAD man
- Elli de Mon - onewomanband - presentazione NUOVO ALBUM
- TDROCK dj set

Apertura ore 21
Ingresso con tessera arci + contributo di 5€

Elli de Mon - onewomanband è chitarre, grancassa, rullante, sonagli, suoni saturi e psichedelia indiana. Attingendo a piene mani dalla tradizione sciamanica di lontani incantatori come Bessie Smith, Fred McDowell e Son House, Elli combatte i suoi demoni con lo strumento a lei più congeniale: la musica. Un blues nuovo, fatto di slide selvaggi e contaminato da infuenze punk (Elli militava anche negli Almandino Quite Deluxe), e dalla musica indiana, grande amore di Elli.
A Marzo 2013 debutta con il 7” Leave this town. Fin da subito inizia a macinare concerti su concerti, tra cui un tour americano in compagnia dell’amico Phill Reynolds. Nel Febbraio 2014 è uscito per CORPOC e Otis Recordings il suo primo album, dal titolo omonimo, registrato da Bruno Barcella e Alessio Lonati al TUP studio di Brescia. Nel Febbraio 2015 è uscito II per Pitshark Records, etichetta francese al lavoro con band come Radio Birdman, Motorheads, Cosmic Psychos, mentre il disco di debutto di Elli de Mon viene ristampato dall’italiana Ammonia Records (Shandon, Peawees, Manges, The Hormonauts). Nel 2016 è uscito sempre per Ammonia lo split VS con un altro one man band, Diego Deadman Potron, mentre nel 2017 è arrivato alle stampe un nuovo lavoro per Pitshark, Blues tapes: the indian sessions, incentrato sulla fusione del blues con la musica indiana.
Elli ha suonato ovunque, dividendo il palco con artisti come The Jon Spencer Blues Explosion, Afterhours, Reverend Beatman, the Monsters, Molly Gene onewoamanband, Big John Bates, Chuck Ragan, Larry and His Flask, Cedric Burnside, Bror Gunnar Jansson, Carmen Consoli. Ha partecipato a numerosi festival nazionali, come Radio Onda D’Urto, Sherwood Festival, Mojostation Blues Festival, To.t.em. Festival, Musicaw Festival, Nistoc, Salone del Libro di Torino (Radio Tre) ed internazionali come il festival blues di Lugano, di Cognac e il Berlin Fest. Elli ha portato il suo album in tour anche in Spagna, Francia, Germania, Belgio e Svizzera. A novembre 2018 esce il suo quinto lavoro e terzo full lenght, ancora per Pitshark Records, intitolato Songs of Mercy and Desire, che segna il suo ritorno a canzoni più folk e blues rock.
E alla fine si ritorna a casa. Il nuovo disco di Elli de Mon è una ricerca delle radici da cui tutto è partito. Songs of Mercy and Desire parla di questo, di evoluzione, di cambiamento e di accettazione, di resilienza e di riscatto. è un disco autobiografico, che racconta dei luoghi dove Elli è nata e cresciuta. Radici legate alla sua storia personale quindi, ma anche musicale. Le canzoni sono nate infatti attraverso i suoni minimali della chitarra acustica e della sua amata weissenborn, che Elli ha riscoperto e rispolverato. Il suono acustico e intimo riflette anche il periodo particolare in cui le canzoni sono state scritte e registrate, ossia la sua gravidanza. Le sferzate slide dei dischi precedenti ci sono anche qui, ma questa volta Elli ha voluto lasciare spazio anche a ballads più intime, scritte cullando la sua pancia. è un disco più articolato rispetto ai precedenti, meno viscerale ma più variegato, dove hanno trovato spazio anche la voce di Phill Reynolds, in un pezzo dedicato alla violenza domestica e i sax di Matt Bordin (the Mojomatics, Squadra Omega), che ha registrato il disco nel suo Outside Inside Studio. Blues, folk e sonagli sciamanici.

Da una costola dei Gentlemens, Daniele Fioretti aka Mr. Deadly one BAD man dà sfogo alle sue voglie in un frenetico e vorticoso garage blues, dove la musica del delta del Missisippi si incontra con il punk, dando vita a un sound che si ispira a Oblivians e Jon Spencer.

La musica del giovane e fenomenale Isak Suzzi si immerge nell'hill-country delle aperte praterie per poi far ritorno nel tepore intimistico del dark-blues e delle ballate notturne. Attraverso sospiri ermetici e ritmi incalzanti, questa metonimia di chitarra e voce dà origine a un genere del tutto personale che evoca le memorie di una natura ormai perduta e i frammenti di un'era post-apocalittica.
Una musica romantica che si infrange al vento del crepuscolo e si risveglia nella quiete dell'alba. Una musica prorompente in cui la miseria morale dell'uomo viene estirpata dalla sublime potenza della natura.

Dj set TDROCK: i nostri amatissimi montanari, una consolle, la pista, le luci, la macchina del fumo. E volendo c'è pure la mirror ball!

Data

Dal
Al

Luogo e Indirizzo

Gambettola
Via Roma 62/64
Ex macello

Indicazioni per arrivare all'evento